Code… in coda!

Ovvero IN CODA ALLA MENSA
Magò: uff la solita lenta… hai fatto, ti muovi?

Mia: a far che?
Magò: a finire così tocca a me!
Mia: a finire che?
Magò: ma sei suonata? A finire di mangiare e vedi di non scofanarti tutto come il solito.
Mia: scofanare che? io osservo, annuso, ispeziono e casomai assaggio e gusto… non scofano.
Magò: se se come no… si vede dalla pancia che sei assaggiatrice, quella che appena la ciotola si riempie si fionda.
Mia: be tanto tu sei la paziente, la calma… quindi aspetta pure e se scofano non ti lamentare, lo faccio per darti ragione!

HELP… micia con (presunta) allergia alimentare!

Aggiornamento 29 marzo ore 10.00
Drinnn drinnnn
“Chi è?”….”la veterinaria”.
MAGO’: capperi Miaaaa scappaaa è venuta per teeee!
Dai non fare gli occhi così terrorizzati, mica ti spiuma!
Visto che portare la montagna (Mia) da Maometto non è possibile, Maometto (doct) è stata così gentile da venire lei. Sentendo che non è ancora guarita, doct ha deciso di fare iniezione cortisone a lungo rilascio (una cosa così), andare avanti con l’altro non era sano. Era dispiaciuta perché il cortisone preferisce evitarlo, forse questo è meno deleterio dell’altro. La mamy si è messa in pace perché almeno l’ha visitata di persona e non su delle foto! Dopo attente operazioni per evitare che Mia sfoderasse tutto il suo Io selvatico, sono riuscite a fare puntura. La fedele doct rimane dell’idea che “mangia già cibo specifico è difficile che sia lui il motivo, magari è un fattore ambientale o stagionale“. Ok capito abbiamo solo da augurarci che passi, che la ricaduta avvenga tra un secolo e nel mentre abbiamo preso i croccantini nuovi, ci piacciono… bisogna iniziare integrandoli con il cibo di prima, se non migliora togliere il vecchio. Si, questo la mamy l’aveva capito! Prove, prove, proviamo e proveremo anche le proposte che abbiamo ricevuto dalle A.micie che ringraziamo per la solidarietà… che stiano bene anche i vostri mici!
E GRAZIE DOCT, donna ammirevole con il suo amore e rispetto per gli animali e la tanta pazienza e disponibilità con noi… sempre identica in tanti anni passati. Come ci hai chiesto, si dopo Pasqua ti daremo notizie.

__________________________________________

Scritto il 28 marzo
Ciao A.micie,
sono MAGO’… qui la situazione è grigia… tra la mamy e Mia non si capisce chi sia più disperata.
Il resoconto di questi giorni: Mia il 18 marzo ha iniziato a grattarsi ferocemente la capoccia… le ha messo subito il collare di Elisabetta ma inutili i tentativi di farla entrare nel trasportino (eccessivi graffi-morsi assassini), così dalla veterinaria ha potuto portare solo le fotografie. La doct si pronuncia: “presunta allergia alimentare visto che il prurito/sfogo è solo in testa, zona tipica delle allergie alimentari“. Ha prescritto cura: cortisone + antibiotico + medicina per le allergie + medicina per la cute + pomata per prurito.
E così la mamy via in farmacia… e via di bancomat!!
Andrebbe anche cambiato il cibo (te pareva), “diventano intolleranti alle proteine” così dice doct, ma abbiamo aspettato perché ha anche detto “aspettiamo magari è un altro motivo” visto che noi mangiamo già un tipo specifico per le allergie alimentari (sempre grazie a Mia, sono tre anni che dopo un po’ diventa intollerante), di quelli (cari) che stanno sui ripiani delle diete, per essere chiari da un anno nella ciotola ci troviamo lo Z/D della Hill’s. Lo nomino perché c’è scritto che è adatto per le allergie, come proteine ha idrolisato di fegato di pollo. In pratica la proteina così trattata (fonte web: “PROTEINE IDROLIZZATE vuol dire che le proteine stesse sono divise in minuscole parti cosi’ tanto che l’allergene non viene riconosciuto dalle cellule immunitarie dell’animale”) non provoca (non dovrebbe) intolleranze. Si ok ma a questo punto diciamolo: MIA ESCLUSA!
Tanto per non capirci niente su tutte le teorie che esistono, il signore che vende il cibo sostiene invece che “diversi animali diventano intolleranti ai carboidrati e non alle proteine“. Ebbene nel nostro Z/D nel secco c’è il riso, nell’umido il mais! Evvivaaaa.
Dopo 7 giorni di cura e stesso cibo, sembrava stesse meglio… ora invece che siamo al decimo giorno, nuovi sfoghi e fa la contorsionista per grattarsi la capoccia, sembra di essere tornate al 18, ussignur!
Mia ormai è un tutt’uno con il suo cilindro di plastica, povera gioia cammina sempre a testa bassa con sguardo incaz-despresso… l’ho portato anche io e so che non è divertente. La mamy invece ha un planning-medicine da far spavento, se salta orario siamo fritte!
QUINDI E’ MEGLIO CAMBIARE CIBO? è nuovamente allergica anche al cibo che non doveva diventarlo?!?! Dei monoproteici abbiamo provato quasi tutto. Delle diete ipoallergenic ci manca da provare la marca Royal Canin, ma esiste solo il secco!! Bene e di umido che si mangia? Comunque oggi per sfinimento (saltellando felice arma di bancomat) va a prendere questi royalcroccantini e proviamo il cambio incrociando le code!

L’HELP è questo: la mamy da un lato non sa più cosa darci da mangiare e dall’altro non sa se credere al signore o alla doct della quale comunque si fida molto. Il problema è dato dai CARBOIDRATI o PROTEINE? Qualcuno ne sa qualcosa in merito?? Se ci siete passati, come avete risolto? avete consigli su cura o cibo? Possono essere altri motivi e non il cibo? Ok stop!
Ha anche sentito del cane diventato intollerante che ora mangia solo platessa. Ma per altri veterinari sono meglio i cibi che vendono perché controllati, hanno vitamine bla bla… E guarda invece che bel risultato con noi!!!

Attendiamo fiduciose qualche consiglio, ringraziando per l’attenzione!
La mamy che ora prepara medicina per Mia.
Mia che inizia già a nascondersi ed
io Magò che torno a grattarmi opsss no volevo dire a dormire.

Curiosità felina… con fantasia!

MIA: ehi Magò cosa faiiii… stai attenta potrebbe essere pericoloso.
MAGO’: zitta non farti sentire che poi arriva la mamy… fammi annusare sto coso. Ma non è pericoloso, non vedi che è immobile!
MIA: mmm potrebbe muoversi da un momento all’altro e poi guardalo bene, quello è un UFO. E’ atterrato lì per ricaricarsi di energia e guarda esce anche del fumo… saranno alieni vecchia maniera, con stufa o caminetto in casa.
MAGO’: un UFO? in effetti la forma lo ricorda… ma come ha fatto ad entrare dalle finestre chiuse?
MIA: semplicissimo, questo è atterrato con il teletrasporto… auguriamoci solo che agli alieni piacciano i gatti!
MAGO’: non so, c’è qualcosa che non mi convince…
MIA: a me più di una cosa non convince, già c’era quel coso rosso e ora questo che si va a mettere lì vicino, che arrivino dallo stesso pianeta e ora si uniscono per dominare a modo loro?
MAGO’: ma no mica lo fanno gli alieni, per quello si danno già da fare quelli che chiamano politici. Guarda la tv in questi giorni… invece di dormirci sopra!
MIA: va be, io comunque mi tengo alla larga e vigilo gli invasori a distanza… mmm però che noia, mi viene un sonno da dormire in piedi… oh scappa arriva la mamyy!
MAMY: ecco le mie curiosone che scoprono l’umidificatore. Appena metto una cosa nuova, arrivate subito!
MIA: umidiiii cheeee? Magò corriiii… lo dicevo che era pericoloso, io la pelliccia umida non la sopporto proprio!!
MAGO’: e lo dovevano fare a forma di ufo?? Oh evviva se scappa mi piazzo vicino all’ufo, sto in pace e respiro pure meglio!

Attività feline… un’adorabile convivenza!

Ciao A.micie,
rieccoci con in testa tante cosine che vorremmo scrivere, ma poi tra le zampe si hanno altre cose da fare e così il tempo scarseggia. Le ragazze (per chi non le conosce sono Magò e Mia) sono molto impegnate nelle loro attività feline quotidiane: dormire tutto il giorno e svegliarmi la notte, buttare la sabbietta fuori dalla cassettina (ogni volta sembra che ci abbia scavato un elefante più che un piccolo gatto!), giocare con gli oggetti che han tutt’altra natura dai giocattoli per gatti: agenda da sedersi sopra quando è aperta, piccoli oggetti da buttare giù dal tavolo, tende a cui agganciarsi con la scusa delle mosche da prendere… per tutto quello che si muove e può venire a tiro, giustamente la zampa non può stare ferma ma deve acchiappare e così anche quando passo io mi ritrovo Mia che mi acchiappa le caviglie, anzi ci si arpiona proprio e si incavola quando cerco di sganciarla, in un’altra vita forse era un granchio! Provare a chiuderle in altra stanza? non se ne parla proprio, se provi a chiudere una porta scatta la tattica “gratto la porta e miagolo finché non la convinco” e mi convincono sempre e anche velocemente… le porte potrei venderle!
La giornata tipo inizia con regolare balzo sul cuscino di Magò e il mio lamento (di gioia certo). Si passa al bagno con loro dietro, ti siedi e loro sotto a guardarti o Mia che ti allunga la zampa per una carezza (giuro me lo fa!)… fai colazione e loro sopra al tavolo… ti devi preparare veloce e loro davanti ai piedi e devi stare attenta a non incartarti… Sempre dietro, sotto, sopra o davanti come avevo già raccontato in “Magò la nostra MiciaMosca“.
Lungo la giornata quando non sono appiccicate al giocattolo preferito (me), Magò la trovi dove è morbido e caldo, a dormire… e Mia alterna i suoi posti come avevo scritto in “Mia e i suoi posti preferiti“.
A volte penso che avrebbero bisogno di un bel giardino, ma stiamo in città e quindi l’albero per farsi le unghie è il divano o l’agenda (il tiragraffi alto un metro con tre piani posso usarlo io!), il prato dove correre è il corridoi, per i salti c’è il letto e cuscini… come insetti da acchiappare ci sono io (ok sono bella grossa, ma appunto mi muovo!)… per il cibo non c’è bisogno di cacciare, è comodamente servito tre volte al giorno! Avranno la mancanza della natura? Probabilmente sì, ma a vederle stanno meglio di me 🙂
Insomma SONO SPECIALI, non potrei farne a meno per quanto le adoro e per tutto quello che sanno darmi… compagnia, affetto e una convivenza che riesce a regalarmi un sorriso ogni giorno!
MIA: we Magò ma sta parlando di noi?
MAGO’: per i difetti parlava di te… per i pregi di me.
MIA: te pareva!

Un miao dalla mamy con
Magò sotto al piumino adorato (nuovo, arght)


e Mia con le sue agende tiragraffi (vecchie, fiuu)

Spirito di adattamento (2)

MAGO’: ciao Amicie, come ve la passate in queste giornate così fredde? E i vostri pelosi?
Qui sotto la Mole è bello rigido! La mamy quando esce tra piumino e sciarpa sembra l’omino delle gomme pronto a fare una rapina, si in banca non le aprono finché non si abbassa la sciarpa che tiene fino agli occhi. Ma vi sembra normale? Sarebbe tentata di prendersi il passa montagna ma non osa tanto. Il colmo è che per strada la riconoscono e salutano, lei si stupisce… ma mamy solo tu vai in giro così bardata, ormai lo sanno tutti che sei tu!
Di noi pelose che dirvi… quando le finestre sono aperte ci teniamo a distanza e passiamo il tempo sotto coperta (il post a dimostrazione) o vicino al termosifone quando è acceso. Eh poi non dite che non siamo furbe! Per le feste è in programma un nuovo trasferimento dalla nonna per 10 giorni, la mamy ci metterà nei trasportini con mega coperta, speriamo solo non meta piumino anche a noi… ci sarà la lotta furibonda per convincere Mia ad entrarci e le mie sonore miagolate finché non ci esco. Si, i trasportini non ci piacciono avete capito bene!
MIA: si va dalla nonna?? Evviva, l’altra volta dovevamo arrampicarci sugli alberi e invece ci ha tenute in casa. Almeno questa volta c’è un albero in casaa. E che abbia le palline colorate lo rende più divertente!
MAGO’: se, a salire sull’albero di Natale rischi un corto circuito, meglio che zompi nel Presepio e ti sistemi al posto del bue.
MIA: naggia quando ti ci metti sei proprio simpatica! Guardati nella foto sembra che hai acceso gli abbaglianti… Va bè mi farai compagnia al posto dell’asino, sei grigia uguale.
We piuttosto siamo fortunate, nonna ha i termosifoni belli larghi, qui invece è tutto largo 10 cm… quest’estate dovevo incastrarmi in quella striscia che avete osato chiamare balcone (il post a dimostrazione) e ora per prendere un po’ di caldo guarda come siamo ridotte. Ma dico io perché i posti dove ci mettiamo sono tutti larghi solo 10 cm? Capisco che è un periodo di ristrettezze, ma qui è da vent’anni che son stretti.
MAGO’: come puoi vedere io ci sto comodissima, tu uff sempre a lamentarti!
MIA: comodissima in bilico? L’altro giorno per un colpo di sonno sei piombata a terra come una pera. E guarda io che razza di posizione… potresti anche essere gentile ed andare un po’ più avanti e lascia che te lo dica “se scorreggi ti ammazzo“!
MAMY: ragazzeeee sulla mensolina una per volta altrimenti crolla.
MAGO’ & MIA: ecco piccola e pure instabile… quando si va dalla nonna?

Miaoooo da chi si sa adattare al piccolo!

Ritornare… nella cuccia

Ciao A.micie,
manchiamo dal 30 agosto… qualcuno se ne è accorto?
LASCIAMO QUI UN SALUTO GENERALE A TUTTE/I
Siamo mancate perché la mamy è stata impegnata con la sua di mamy… Ci siamo trasferite da lei, i giorni sono stati impegnati e impegnativi intorno a lei. Ora che siamo ritornate a casa riusciamo a dedicare qualche ora anche qui, a questo posticino “tutto nostro”… nella cara cuccia dove troviamo la vostra compagnia! Nei giorni passati abbiamo cercato di leggerVi, ma il tempo libero era troppo poco e lo spirito della mamy non era dei più sereni per fermarsi qui… però il pensiero a tutte l’abbiamo sempre avuto!
Come benritrovate vi facciamo vedere l’amichetto della campagna… è un micio che gira libero tra i prati e passa tutti i giorni davanti alla cucina della nonna. Lei ci è tanto affezionata, il suo passaggio è una compagnia quotidiana, lo chiama “la mia micina” perché dalle rotondità è convinta che sia femmina perennemente in dolce attesa ma in realtà il ragazzo di borgata si chiama UGO, così ci ha detto la vicina. Per noi va benissimo chiamarlo “micina” come piace alla nonna, per lui la cosa importante è vedere che gli diamo la pappa (se lo fanno tutti i vicini, ecco spiegata la rotondità!) e ci fa anche tanti miao che hanno la capacità di regalarci quel sorriso in più che manca…

Tante ronf a tutte da Magò, Mia, Ugo e… la mamy!

Vi ricordiamo che domani 6 e 7 ottobre sono i due giorni in cui l’ENPA organizza la “GIORNATA DEGLI ANIMALI“, la decima edizione dell’appuntamento nato per incontrarsi nelle piazze italiane per aiutare gli Animali… Se volete informazioni per parteciparvi cliccate qui!

Ciak si gira! (1) Magò&Mia con il topopiumato

Ciao A.micie,
ebbene si ci siamo riuscite… le micie sono nel tubo! COSì LE POTETE VEDERE IN AZIONE!
Portate pazienza per il risultato casereccio (che se fosse il pane sarebbe Buono, ma questo è altro!), non avevo mai assemblato un video, insomma è il nostro PRIMO video in tutto. Ieri al volo ho ripreso le ragazze, imparato (circa) e trafficato con il programma per assemblare il tutto e via lanciato nel tubo! L’impegno l’ho messo, ci tenevo a farvele vedere in movimento :), poi magari migliorerò!
MIA: hai visto ha messo (1) evviva ora oltre alle foto ci farà anche le riprese! We Magò quando vado a far plinplin tienimi la porta che se no mi riprende anche lì o sotto la doccia. Sicuro per le prossime mi farò riprendere solo se avrò pellucchiere e truccabaffi al seguito, queste improvvisate casalinghe (ci mancava che avevo i bigodi e il grambiule), mi rovinano l’immagine, e poi dico ma sto topo con le piume nel c. vi sembra normale? Brr fa impressione!
MAGO’: oh quanto miagoliiii… piuttosto guarda come siamo belle, goditi il video e guarda me che stile, che agilità, che scatti… tu non hai mosso il deretano ma eri arpionata al materasso?
MIA: mmmm simpatica! Si come no si vede proprio quanta voglia avevi di muoverti. No no la meglio son io, il topo me lo sventolava davanti, come puoi vedere son state sufficienti le sciabolate di zampa. Sai che ti dico mi sa che per la porta faccio da sola, mi ci chiudo a chiave… ecco mi scappaaa corrooo… click!!

Rieccoci…

Ciao A.micie,
siamo state assenti… ve ne sarete accorte? Forse no, forse si, forse ni… noi della nostra assenza ce ne siamo accorte 🙂
Scusateci se siamo passate meno a trovarvi, ma il pensiero a tutte c’è sempre stato!
In pratica la mamy è stata qualche giorno a mostrar le chiappe chiare (pensa che spavento!), noi invece siamo rimaste a casetta perché ultimamente non ci piace cambiare ambiente.
MAGO’: io sono stata gatta da viaggio. Nei primi 5 anni mamy mi portava sempre dietro (2 anni anche Mia) bella serena nel trasportino, andavo a passeggio col pettorale ma da qualche anno non sopporto più il trasportino, miagolo troppo, è una tortura che la mamy ha deciso di evitarmi… e tu Mia?
MIA: per carità meglio che mi lasciate a casa altrimenti sfodero l’io selvatico e son capace di soffiare per due giorni interi… roba che faccio spavento anche alla mamy!
Tanto a noi ci pensano le zie, cibo assicurato, divano a disposizione e la mamy la salutiamo al telefono… basta che ci fanno il numero e ai suoi richiami oltre filo rispondiamo sempre. Lo so è da non crederci, ma avviene davvero!
MAMY: preparatevi che poi si andrà dalla nonna, i giorni saranno tanti e quindi venite anche voi! La bella notizia è che lì c’è il prato così vi divertirete!
MAGO’&MIA: per la nonna si fa… siiiii! Il prato?? Quindi alberi dove arrampicarsi?? Ottimo allora mamy vedi di non tagliare le unghie che ci serviranno 😛
Ecco fatto il dialogo tanto per ricordarvi che qui la Mamy ci fa parlare… cioè qui LEI da i numeri!!

Ed ora il mio grazie a chi mi ha scritto
… con il tepore di un abbraccio che rimane“.

Le mamme sono uniche…
io figlia in questo tuo tratto di vita provo ad esserlo per te.

Ci siamo fatte belle!

Ciao A.micie,
come state? Qui si tira a zampare, finalmente è arrivata la notte per raffreddare i pori in attesa della successiva giornata che nuovamente ti vuol partecipe alla sagra del sudore… la stanno facendo da nord a sud, mai vista tanta partecipazione ad una sagra, ha battuto quella delle lumache (che poi porelle). Ok stop non diciamo altro altrimenti finiamo nel puzzolente! Ah però c’è parallela anche la sagra della doccia, le persone passano dalla prima alla seconda e ritornano alla prima… per giorni interi un via vai mai visto! E non dimentichiamo la sagra dei 2 zampe, a questa partecipano le zanzare!!
Con questo caldo bisogna pensare anche a rinfrescare le pelose e toglierne il pelucchio superfluo… già la cara muta (cambio del pelo per i distratti) è così gentile che in questo periodo ci fa compagnia e la ruffiana si sparge ovunque, quindi ogni giorno bisogna accompagnarla cortesemente alla porta… per giorni e giorni bisogna occuparsi di lei finché non smette e ci lascia tutte in pace! Tra un po’ farà la muta anche la mamy, è quasi sicuro.
Ebbene, ieri mattina le micie senza uscire da casa (beate loro bella comodità!) son state al centro estetico!

Come potete vedere, Mia ha esultato di gioia:
NOOOO ODDIOOO NOOOO PERCHE’ A MEEEE??

Il programma beauty farm ha previsto:

1) ACCIUFFAMENTO
(come sempre se lo sentono che devi fare qualcosa di insolito!).
Durata dell’azione: mezz’ora… la casa è piccola, loro troppo svelte o mamy lenta?!
Risultati: circoscritte nel corridoio (pelose) – sudata clamorosa (mamy)

2) SPAZZOLAMENTO
Durata dell’azione: mezz’ora con in mezzo qualche fuga. Meno male che a Mia la spazzola piace! A Magò no, te pareva!
Risultati: da Mia è uscita muta di palle di pelo che messi insieme han fatto 3 gattini. Erano fin teneri e se li guardava con fare materno, ci è spiaciuto buttarli, va be ne faremo altri. Da Magò solo 1 gattino!

3) LAVAGGIO CON STRACCETTO UMIDO
Durata dell’azione
: un’ora di cui, 30 minuti per passarlo bene sul pelo e 30 a riacchiapparle ogni momento, sembravano anguille, velocissime a sfuggire più che nella fase 1!
Risultati: belle fresche leggermente umide, via la polvere… scusatemi bimbe andava proprio fatto!

4) RISPAZZOLAMENTO
Durata azione + risultati (accorciamo i tempi): veloce + 1 gattino a testa! Brava muta hai prodotto 6 gattini, complimenti mica male!

5) TRATTAMENTO ANTI PULCI – CUTE + ORALE.
Durata dell’azione: mezz’ora. Lotta assurda con Mia, che ha sfogato tutto il suo essere selvatico. Con la pipetta sul collo è schizzata che sembrava uno stambecco e la mamy il Monviso. Con quella per bocca sembrava una contorsionista russa del circo Orfei! Magò invece è una santaaaa in pochi minuti fatto tutto senza ribellarsi.
Risultati: zecche e pulci ora son azz vostri! Le micie sono protette e la mamy ha i segni evidenti della protezione applicata: graffi di Mia, detta anche zorro.

Ecco fatto, 2 ore e mezza dedicate a loro, tutto vero! Da domani solo spazzolatina quotidiana per tenere a bada muta, ogni tanto si farà il trattamento 3 e tra un mese il 5, giusto il tempo che passino i graffi ed effetto protezione, per rifare da capo tutto! Nel pomeriggio, belle rilassate… ehm forse un po’ provate per le fughe e trattamenti? naaa!

Magò nessuna reazione al topogioco, meglio che dorma anche lui

Mia come gli altri giorni spalmata sul tavolo con zampe all’aria

Ciao amicieeee alla prossima avventura 🙂
Mamy, Magò & Mia miao&ronf

Benvenuta Estate!

Ciao A.micie,
buona estate a tutte! Oggi è il primo giorno d’estate, lo so a temperature è come fossimo in estate inoltrata! State sudando anche oggi? Il 21 giugno è la Festa del Sole, è il Solstizio d’estate… il sole oggi splende più alto, si trova nel punto più distante dall’equatore e come saprete è per questo che la giornata sarà la più lunga!

MIA: sarà la più lunga?? Ma stai scherzando mamy?
MAMY: no, il sole splenderà di più… non sei contenta?
MIA: devo essere contenta con il caldo che fa? Hai letto i gradi? Alle 15 eravamo a 35°, non è mica normale da queste parti!! Con un caldo così doveva invece essere la giornata più corta! Tipo non so: il sole sorge alle 5.30 e tramonta alle 14. Almeno il pomeriggio sarebbe stato fresco! Invece ce ne sono ancora di ore, e ce ne saranno di più? Naaa!
MAMY: uh come la fai difficile… guarda Magò, se la dorme bella beata sulla copertina di pile.
MIA: lascia stare Magò, lei non è mica normale. Solo a guardarla su quella termocoperta sudo dai baffi alle zampe!
MAMY: ma certo che è normale, a voi la pelliccia fa anche da isolante termico, ehm almeno credo.
MIA: ah ecco, lo credi ma non ne sei così sicura! Non so per gli altri pelosi, ma a me la pelliccia tiene caldooo.  Ho già provato a spalmarmi in tutti i posti della casa, alla fine il più fresco sembra essere il tavolo. 
MAMY: eh ti pareva, proprio il tavoloooo? Il pavimento no, vero? Non ti sbagliare mai tu!
MIA: eddai mamy lo sai che mi piace stare sui piani alti… comunque per dirtela tutta, sarà il caldo, sarà l’idea che il giorno sarà lungo, non trovo la posizione per ronfare un po’, ho fin provato con la testa fuori dal tavolo, ma niente…

mi giro di qua, mi rigiro di là… uff che caldo che fa!

Buona giornata africana a tutteeeee
MAMY, MAGO’ e MIAoooo