Una spolverata di…

Ore 7:00
MIA: ehiiii Magooò svegliaa svegliaaa vieni a vedereee, dai dai corriiiii!
MAGO’: eeeh? cosa? chi? quando? che giorno è? Ohhh ma sei matta? per poco mi prende un colpo! Ti è forse scappato il topo dalla porta?? O la mamy ti avrà mica già dato da mangiare?? E’ roba da gatti miagolare in questo modo quando io sto dormendo… camomillati, fammi stiracchiare un po’… Eccomi cosa c’è?
MIA: dai dai svelta salta sulla tv e guarda un po’ fuori dalla finestra, c’è una novitaaaaaà! Visto??? Ma secondo te come avranno fatto a far cadere lo zucchero a velo su tutta la città? Sembra quando la mamy lo mette sui dolci o su quel coso morbidoso che sembra una montagna, intendo quello della pubblicità babababau… son anni che ce la cantano, i bimbi ormai avranno trent’anni no? Però sempre belli!
MAGO’: azz tu non stai mica bene nel cervello! Bella la vena poetica, ma guarda che quella robina bianca non è zucchero.
MIA: perché l’hai assaggiata? No no secondo me sono gli angioletti che si son divertiti e noi siamo il loro bababau, hanno voluto darci un po’ di dolcezza, il mondo ne ha bisogno!
MAGO’: wow sarebbe una gran bella cosa… ma non è così, questa non è dolce, è fredda… nulla cambierà. (devo trovare la camomilla in polvere e provarci su di lei)
MIA: hai detto qualcosa? Si si lo so e si chiama NEVE… però ogni tanto è bello sognare!

Foto da Fotogallery LaStampa.it

Miaooo da Mia che sogna e Magò che torna a dormire