La Micina… speciale per noi!

Ciao A.micie,
oggi vi facciamo conoscere Micina, “bianca screziata di colori, come se avesse toccato con la coda una tavolozza variopinta”… così chiamata e descritta dalla bigmamy.
Ai primi di gennaio mentre eravamo in trasferta appunto dalla bigmamy (la mamma della mamy), purtroppo è mancata una cara signora che abitava lì vicino. Mi è dispiaciuto molto per lei, e ho poi pensato “come farà ora la micia che le andava sempre dietro?”. La signora ha un figlio ma non so quanto sia presente. Sono diversi i gatti che girano nel nostro giardino (tra loro c’è Ugo, come vi avevamo raccontato qui, che però ultimamente si avvicina meno a casa), lei invece non l’avevamo mai vista passare… ma tutto può accadere! E così una bella mattina mi è apparsa davanti alla porta della cucina… zampine sui vetri e tanti miaomiao per farsi sentire. Aveva una gran fame, me lo ha fatto capire molto bene. Ho subito pensato “ma è la micia della signora, che bello tra tante case intorno è venuta da noi”. Gli animali sentono chi li ama… eh be lei con noi ha sentito giusto :). Ho subito provveduto a mettere una ciotolina e della pasta che avevo fatto… ha sbaffato tutto in pochi minuti. Altro che Magò e Mia, quando ci provo con loro ricevo in cambio la chiara occhiata che dici “ma stai dando i numeri”? Eh ma loro son fortunelle non sanno cosa significa aver davvero fame!
Erano giorni freddi e piovosi, ho preparato una scatola con coperta ma l’ho vista andarci poche volte… si è subito dimostrata molto affettuosa, a vederla si capisce che ha bisogno di compagnia e ricerca quella presenza che le è venuta a mancare… sono convinta che lei pensa alla sua padroncina, forse aspetta di rivederla… ogni volta che va via prende la strada verso la sua casa e sovente la vedi girata che guarda in direzione del loro giardino, quello dove passeggiavano insieme. Tutto questo la rende una Micina speciale per noi!
Nei giorni successivi ha iniziato a venirmi dietro… la mattina ad ogni persiana che tiravo su, appariva… vetri e balcone (che gira intorno alla casa) hanno iniziato a riempirsi di sue piccole impronte, segni della sua piacevole presenza e allegro passaggio!
E’ bello averla intorno ma rispettosamente continuo a considerarla la Micina della vicina… signora che tra l’altro si chiamava come mamma, che mi ha vista bambina e ora mi chiedeva sempre notizie di mamma. Vorrei pensare che la signora in qualche modo ci guarda, e veda che la sua graziosa Micina da noi troverà sempre una carezza e una ciotolina piena, ogni volta che vorrà… Io da Micina ricevo un prezioso regalofa sorridere mamma… le da gioia ogni volta che la vede, la trova bellissima – nel suo bianco screziato e macchia nera quasi rotonda – e tenera quando da seduta tiene su una zampina, quando le miagola ci parla insieme, si preoccupa che abbia il cibo e quando non c’è si chiede come mai non è ancora arrivata. Ora ha una cosa bella a cui pensare, una novità da raccontarmi… ed è molto importante per lei, lo è per me. Sovente mi diceva “quando mi porti un micino?”, ci ho pensato più volte di trovarne uno tutto per lei ma ho il pensiero che in questo momento porterebbe disagio, le creerebbe agitazione averlo in casa… Da quando è arrivata Micina non mi ha più chiesto un gatto, ora c’è Lei, lei che ci ha scelte e noi che le vogliamo già bene!

Eccola in tutta la sua bellezza e dolce presenza 🙂

Gatti e Creatività: Stravagaria

Per la ns rubrica Gatti Famosi, eccoci a presentarvi l’amicia creativa STRAVAGARIA (stravagaria.com) che, in compagnia delle fedeli Penny e Russalka, ci fa vedere le sue creazioni… scatoline utili e molto gattare ispirate alle sue due tesorine di casa 🙂

GATTI IN ROSSO by Stravagaria

Leggete il suo post e il suo blog… troverete tante cose belle e interessanti recensioni di libri!

 

Love is… (Cat edition)

La GattaBigia e la sua speciale amica!

LaGattaBigia

Vi siete mai chiesti che cosa fa la felicitàdi un gatto di oggi?

Gattabigia_love_is

A dispetto di quanto se ne dica sui nostri gusti regali, e sulle nostre abitudini imperiali, noi gatti siamo creature che si accontentano di poco. Nella vita godiamo infatti dellepiccole cose, principalmente di quelle a cui siete affezionati anche voi, umani che condividete il nostro riparo.

E così come siamo passati alla storia per quella che non è affatto una diceria, sul gomitolo di lana, vi posso assicurare che al giorno d’oggi i nostri gusti in fatto di comodità non sono affatto cambiate.

Quanti post ho infatti sbirciato da sopra la spalla della mia umana, in cui altri umani si lamentavano di averci comperato le cucce più moderne e piene di confort, per poi trovarci tranquillamente appisolati.. nella scatola di cartone che le conteneva?

Quanti di voi hanno provato lo scorno…

View original post 893 altre parole

La micia Kalì con i suoi cuccioli

La maternità… meraviglia di Vita e Dolcezza

Buongiorno a tutte le A.micie,
eccoci per dare la bella notizia che Kalì è diventata mamma di tre meravigliosi miciniBenvenuti a loro!
La loro mamy bipede ha così appeso nel loro blog “Kalì, Camilla & Idue fiocchi azzurri e (forse) uno rosa.

Il 4 febbraio leggiamo che Kalì è prossima a diventare mamma [post].
Non abbiamo potuto dare consigli perché qui le micie sono sterilizzate, sia perché siamo in città (non potrebbero uscire), sia perché dicono che quando non si accoppiano è sano sterilizzare, e così si è fatta questa scelta. Sinceramente almeno una volta avrei voluto che provassero ad essere mamme, mi avrebbe fatta sentire meno padrona su di loro… al primo calore avevo anche pensato “vado per campagne con gatta al guinzaglio a cercar moroso?”… ma ehm ho temuto il ricovero da pazza del villaggio e poi ci va un po’ di privacy per certe cose, no? Altra soluzione il maschietto griffato che mette annunci per accoppiamento, naaa lui non si concede per incontri intimi con le mie pelose doc di strada. Ok stop non dico altro!
Da piccola invece avevamo una micia, la Filippa – la micia di papà, così si diceva a casa – micia dal carattere selvatico che viveva solo fuori. E’ diventata mamma diverse volte, ma ha sempre fatto tutto da sola, fino al giorno che ce li portava a vedere prendendoli da sopra al collo e li appoggiava davanti alla porta della cucina, o quando già le trotterellavano dietro. Il suo gesto sembrava dirci “eccoli qui, ora potete vederli”. Io iniziavo a giocarci ma sempre sotto il suo attento controllo materno. Ogni volta era una festa… bei ricordi di infanzia!

Ma torniamo a Mamma Kalì
Ieri la sua mamy ha messo il video dei tre meravigliosi tigrotti… GUARDATELO QUI sono dolcissimi 😀
Oggi ci racconta come sono andate le cose [post]. Leggiamo che i miciotti sono belli in carne, non è stato facile il parto, qualche difficoltà a farli accettare ma ora tutto procede bene. Kalì si sta dimostrando una mamma amorevole, ne siamo davvero felici…  facciamo tanti auguri a questa Nuova bella famiglia pelosa 🙂

Eccovi la meraviglia… Mamma Kalì e cuccioli

MIA: ahhh ora si divertiranno tra pannolini e notti in bianco.
MAGO’: ma sei proprio fusa, i pannolini mica li usano… per le notti in bianco non so, ho già da pensare a quelle che mi fai passare tu da 7 anni. Mamy aveva detto “è cucciola, crescerà”. Ma quando???
MIA: ohhh stai sempre a lamentarti, ho lo spirito giovane io, mica come te che hai 10 anni e sembri mi nonna.
MAMY: ecco, niente morosi = battibecchi tra zitelle!
MIA: hai sentito ci ha dato della zitella.
MAGO’: naaa… ha sbagliato con il plurale, parlava solo di TE!
MIA: te pareva!

Ritornare… nella cuccia

Ciao A.micie,
manchiamo dal 30 agosto… qualcuno se ne è accorto?
LASCIAMO QUI UN SALUTO GENERALE A TUTTE/I
Siamo mancate perché la mamy è stata impegnata con la sua di mamy… Ci siamo trasferite da lei, i giorni sono stati impegnati e impegnativi intorno a lei. Ora che siamo ritornate a casa riusciamo a dedicare qualche ora anche qui, a questo posticino “tutto nostro”… nella cara cuccia dove troviamo la vostra compagnia! Nei giorni passati abbiamo cercato di leggerVi, ma il tempo libero era troppo poco e lo spirito della mamy non era dei più sereni per fermarsi qui… però il pensiero a tutte l’abbiamo sempre avuto!
Come benritrovate vi facciamo vedere l’amichetto della campagna… è un micio che gira libero tra i prati e passa tutti i giorni davanti alla cucina della nonna. Lei ci è tanto affezionata, il suo passaggio è una compagnia quotidiana, lo chiama “la mia micina” perché dalle rotondità è convinta che sia femmina perennemente in dolce attesa ma in realtà il ragazzo di borgata si chiama UGO, così ci ha detto la vicina. Per noi va benissimo chiamarlo “micina” come piace alla nonna, per lui la cosa importante è vedere che gli diamo la pappa (se lo fanno tutti i vicini, ecco spiegata la rotondità!) e ci fa anche tanti miao che hanno la capacità di regalarci quel sorriso in più che manca…

Tante ronf a tutte da Magò, Mia, Ugo e… la mamy!

Vi ricordiamo che domani 6 e 7 ottobre sono i due giorni in cui l’ENPA organizza la “GIORNATA DEGLI ANIMALI“, la decima edizione dell’appuntamento nato per incontrarsi nelle piazze italiane per aiutare gli Animali… Se volete informazioni per parteciparvi cliccate qui!

La cuginetta Olly

Ciao A.micie,
rieccoci a voi… a che stadio di cottura siete? A noi sudano anche i baffi, pure alla mamy, ops se ci sente! Se c’è qualcuno che sta in un posto al fresco, non è che ci ospita? Mangiamo poco, lasciamo in ordine, eliminiamo gli insetti di ogni specie, sporchiamo nella sabbietta! Unica nota dolente, abbiamo la mamy appresso, comunque non temete è abituata alla sabbietta anche lei e potrebbe pulirvi casa!
Dopo questo appello “salva pelose dalla liquefazione”, generato da mente semifusa della mamy, oggi vi facciamo conoscere OLLY, la pelosa di Carola e Marilù, ovvero sorella e nipote della mamy. Come sapete noi pelosi facciamo parte della famiglia e quindi Olly è precisamente la figlia della nipote e quindi sua nonna è la sorella, capito l’albero no?? dai è chiaro sarebbe nostra cugina, giusto? si dovrebbe essere circa così 🙂

Passiamo la zampa a Marilù che scrive per Olly:
Ciao a tutti, sono OLLY la cuginetta piccola di Magò e Mia, ho 3 anni e sono nata ad Alessandria, dove mi hanno adottata a 3 mesi convinte che fossi un cocker puro, invece come potete vedere ora è evidente che la mia mamma naturale deve aver fatto una fuitina! C’è chi mi vede un simil cocker o un setter nano, mmm bella noia sta storia delle razze, per me è meglio essere Unici che simili o identici, io sono IO, OLLY, vivo con le mie strepitose mamy e nonna, mi amano e questo mi rende speciale :D. Mi viziano di continuo, come una bimba, ah però non mi mettono i fiocchetti rosa e questo è una gran cosa, sanno rispettare il mio Essere pelosa, non mi considerano un peluche di loro proprietà.
Ho una passione sfrenata per la carta di tutti i generi, appena ne addocchio un pezzo faccio di tutto per acchiapparlo e anche se non è carnevale ogni giorno farei coriandoli. Ho un carattere molto esuberante, appena ti vedo stai sicuro che se mi piaci son capace di saltarti in testa e farti cento feste… è inutile che mi dici di star ferma, non ci sto. Anche quando vado a passeggio sono io che porto loro due, son così forte che loro attaccate dall’altra parte sembrano aquiloni. Hanno pure provato ad “educarmi” ma io son tosta, ho un animo ribelle fino all’ultimo pelo, insomma per dirvela chiara “ho più carattere io di loro” 😉 Il prof privato mi ha fatto un baffo, ora ho sentito che a settembre mi mandano a scuola… vedremo come sarà, magari poi vi racconterò, comunque ci andrò solo se mi prendono lo zainetto di Scooby Doo! Tra i giochi adoro la palla, i pupazzi di gomma da rosicchiare fino a disintegrarli e rincorrere i piccioni… peccato solo che ho sempre attaccate le amate aquilone, altrimenti sarei più veloce, li acchiapperei di sicuro. La notte dove dormo? Ma chiaramente nei loro letti, la cuccia la lascio a voi.
Quest’anno sono stata per la prima volta in spiaggia, a vedere tutta quella sabbietta ho pensato Wow ci devono essere un sacco di gatti qui… annusa di qui annusa di là mi sono solo ritrovata con sabbia ovunque e zero gatti naggia. Le cuginette lo sanno, se incontro gatti mi vien da farli correre, insomma il moto fa sempre bene! Del mare che dirvi, troppo salato e troppa acqua, troppa, ho preferito starci lontana!
Ora vi saluto, è stato un piacere presentarmi e se per strada incontrate una che svolazza attaccata ad una sventola pelosa, SIAMO NOI 😉 Bauuuuuuuuu