Un passato tra i colori…

Ciao A.micie,
oggi vi faccio vedere qualcosa del mio passato fatto di fogli, matite, tele, colori… sono passati tanti anni ma ricordo ancora la compagnia che mi dava un foglio bianco, una matita, un carboncino, una tela, una manciata di colori per dare vita a qualcosa di solo mio che in futuro a guardarlo mi avrebbe riportato a bei momenti, ed è così che oggi mi accade quando guardo i miei lavori alle pareti o li ritrovo nei cassetti. Non sono mai stata brava nel disegno e pittura, ma con passione ho vissuto i miei anni di scuole artistiche… era il mio mondo colorato dove stavo bene. Andavo entusiasta in Accademia tra i compagni allegri, giovani artisti anche loro colorati… Oltre allo studio dell’arte e altre materie sui libri, passavo dalle aule con le statue classiche dove facevamo la copia dal vero o plastica a manipolare la creta, all’aula dove passavo più ore, lì c’era il Mio professore, pittore conosciuto di arte gestuale. Qui era un tripudio di vita, i nostri lavori erano tele dai molteplici colori, alcune enormi, c’era profumo di trementina e olio… matite, fogli, tele, pennelli. Le tele non le dovevi comprare pronte, no, dovevi fare come fa il vero artista, prendere il lino o juta grezzi, inchiodarlo su pala di legno, preparare l’imprimitura (la base fatta di colla e bianco di zinco), darla sul tessuto e il giorno dopo dipingerla, liberare la fantasia. A dipinto finito potevi montare la tela sul telaio. La mia passione sono le decorazioni islamiche, il mio corso era appunto di Decorazione, le mie tele erano astratte ma la mia idea era che avessero una base modulare invisibile, ne studiavo prima il progetto su carta… Povero professore lo facevo diventare matto, lui amava l’istinto, il gestuale… ma alla fine ha capito e apprezzato la mia ricerca e la lode me l’ha concessa… data da Lui è stato per me il più grande apprezzamento possibile!
Poi passavo nell’aula di incisione, altra mia passione… lenta e attenta doveva essere la preparazione, passavi la cera su una lastra di zinco, avevi pennini a creare il tuo disegno togliendo la cera, dopo l’acido incideva la lastra dove mancava la cera e in finale la lastra pressata su un foglio umido trasmetteva da lei al foglio il tuo disegno. E poi l’aula di scultura, la più rumorosa perché era tutto uno scalpellio in mezzo alla polvere quando era il marmo la materia che dovevi plasmare, più silenziosa quando invece era il legno… ricorderò sempre la frase del professore di scultura “trattalo bene, il legno è una cosa viva, nel tempo continuerà a muoversi”.
Grazie professori, mi avete regalato una parte di passato che conservo con cura nel mio cuore.

Come pezzettino di quegli anni, vi faccio vedere un disegno, fatto per le lezioni di Anatomia e le espressioni facciali. La mia idea era di disegnare le espressioni dei visi dei bambini. Nel mio girovagare per bancarelle alla ricerca di libri antichi d’arte, avevo trovato il libro “Inchiesta su alcune opinioni personali” del 1951. Le sue pagine ingiallite raccolgono tante foto di adorabili bimbi, alle loro espressioni hanno associato una domanda. Ho così ridisegnato alcune fotografie di questo libro. Eccovi il disegno… fatto nel 1992!

Crede Lei che Tom Mix arriverà in tempo a salvare la ragazza?

Scusate il watermarks, è per quelli che copiano,
così almeno devi lavorarci per cancellarlo! 😉

Buona giornata a tutti

Annunci

Informazioni su BlogPeloso

Grafico & Webmaster | Mamy di Magò&Mia

11 thoughts on “Un passato tra i colori…

  1. Bello!! Che gioia leggere di quegli anni, ma poi il disegno è notevole, mi viene quella voglia tutta femminile di coccolare quel cucciolo che ora avrà.. sessant’anni? Non mollare amicia mia però per favore l’arte, non solo ti appartiene, ma ogni cosa che fai è unica, unica nel mondo e parla di te. Ammiro ogni forma d’arte e adoravo disegnare da piccola, oltre che scrivere, ma non ho mai portato avanti e ammiro chi sa fare, con devozione oserei dire. Bello e se hai voglia, posta ancora qualche tuo lavoro! Bacione bacione, e chi copia è un caprone! 😉

    Mi piace

    • blogpeloso ha detto:

      Ciao Amiciaaaa… grazie che hai perso tempo a legger tutto, visto ti ho fatto fare un giro tra gli artisti ;-). All’arte ci sono sempre legata, di praticare ho smesso anche perché non mi sono mai sentita molto Artista, per me ci si nasce, altrimenti fai solo porcherie e quante se ne vedono! Non volevo far parte di quel genere. Il disegno è semplice virtuosismo accademico. Quel che ho imparato come la teoria dei colori, equilibrio, percezione visiva etc lo proietto nella grafica, ma chissà forse un giorno riprenderò matita e pennelli… ho fatto anche vetrate e pittura su ceramica, potrei aprir bottega, così mi diventano multicolor anche le micie ;-). Bella la tua infanzia e ora fai Arte con le parole, mica da poco! Va bien riposterò altri pasticci 🙂 Caprone ehehe. Buona notteeeeee baciotti

      Mi piace

    • blogpeloso ha detto:

      PS. Si è davvero da coccole!! vero il cucciolo ora è grande… sarebbe carino passasse di qui a dirci chi è 🙂

      Mi piace

  2. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

  3. semplicementekiara ha detto:

    Ma graSSie,immagino che il delizioso visino sia questo…che meraviglia e che brava che sei.
    Il post ripasso a leggerlo con calma…oggi ho la testa sfasata,biosgnosa di ossigeno.
    Miao abbraccio!!!

    Mi piace

  4. liù ha detto:

    Sei veramente brava! Io nelle materie artistiche sono stata una frana!
    Un bambino dell’asilo sa disegnare meglio di me!
    Un caro abbraccio,buon fine settimana 🙂
    liù

    Mi piace

    • blogpeloso ha detto:

      Grazie Liù, troppo gentile… ho smesso da tanto, forse ora sarei anche io da asilo… che poi sono BELLISSIMI i disegni dei bimbi 😀 per me è arte pura la loro! Tu sei brava nello scrivere, sempre arte è :-). Ricambio l’abbraccio, grazie buon fine settimana anche a te

      Mi piace

  5. uovadigatto ha detto:

    Mai stata brava??? Sicuraaa?
    Che meraviglia! Mi ricordo il mio professore delle medie che mi disse “te non vuoi fare il iceo artistico, vero?” e maledetta me che avevo già scelto il classico! Ora mi piacerebbe imparare a disegnare, ma non ho tempo…
    …Inviiidia! =D

    Mi piace

    • blogpeloso ha detto:

      Grazie molto gentile 🙂
      Be col classico tu sai scrivere… io no 🙂
      Dai trova tempo e divertiti con una matita! Scusa se passo poco da te, il tempo è tiranno uff, però leggiamo tutto! Passeremo, promesso 🙂 Buon fine settimana miaoooo

      Mi piace

Lascia un Commento (sarà visibile dopo l'approvazione)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...